Perfezionata operazione Camfin, per Intesa contributo positivo 44 mln

giovedì 10 luglio 2014 19:37
 

MILANO, 10 luglio (Reuters) - E' stato siglato oggi il closing dell'operazione Camfin, che si traduce per Intesa Sanpaolo in un contributo positivo in termini di utile netto consolidato pari a 44 milioni di euro.

Lo dice una nota della banca in cui si precisa che Nuove Partecipazioni, Intesa Sanpaolo, UniCredit, Clessidra sgr e Long-Term Investments Luxembourg, società indicata da Rosneft Oil Company quale investitore in Camfin, hanno dato esecuzione agli accordi per effetto dei quali Camfin sarà controllata al 50% dal colosso russo.

A seguito del closing, i Cda di Lauro 61 e Camfin hanno rassegnato le dimissioni dalla carica con effetto immediato. Le rispettive assemblee hanno provveduto contestualmente a nominare i nuovi organi sociali. Giorgio Luca Bruno è stato nominato presidente delle due società.

Con l'esecuzione degli accordi - ricorda il comunicato - l'Investitore Strategico ha acquistato, per un importo complessivo di 552,7 milioni di euro, da Clessidra la totalità del capitale di Lauro 54 e pertanto indirettamente il 24,06% del capitale di Lauro 61/Camfin e da Intesa Sp e Unicredit una partecipazione del 12,97% ciascuno di Lauro 61/Camfin.

Per effetto degli acquisti l'Investitore Strategico diventa titolare indirettamente (tramite Lauro 54 e Lauro 61) del 50% del capitale di Camfin.

Il restante 50% resta in capo a Nuove Partecipazioni, Intesa Sanpaolo e UniCredit, che allo stato hanno vincolato in un patto di sindacato le partecipazioni detenute da ciascuna in Lauro 61/Camfin (e pertanto il 38,78%, il 5,61% e il 5,61%), corrispondenti complessivamente al 50% di Camfin. Una volta completate le operazioni di riorganizzazione societaria le partecipazioni verranno conferite in una newco - denominata Coinv - che di conseguenza diverrà proprietaria del 50% di Camfin.

L'assemblea di Camfin ha approvato la scissione parziale non proporzionale delle attività e passività di Camfin diverse dalla partecipazione Pirelli, ossia della partecipazione in Prelios e di altre partecipazioni di minore rilevanza, a favore di Coinv.

Le assemblee di Lauro 61 e Camfin hanno inoltre approvato la fusione per incorporazione di Lauro 61 in Camfin.

E' inoltre previsto dagli accordi che l'Investitore Strategico possa chiedere in un prossimo futuro (una volta completata la fusione di Lauro 61 in Camfin) la fusione di Lauro 54 in Camfin, venendo così a detenere direttamente la partecipazione in Camfin.   Continua...