Timori per Banco Espirito Santo pesano su mercati, Banca Portogallo rassicura

giovedì 10 luglio 2014 18:58
 

LONDRA, 10 luglio (Reuters) - Le preoccupazioni sulle condizioni di salute della controllante della principale banca portoghese hanno colpito oggi i titoli di Stato dei paesi periferici, riducendo la domanda degli investitori al secondo collocamento di titoli di Stato greci dopo il default. E sull'azionario il calo della Borsa di Lisbona superiore al 4% ha trascinato in territorio negativo tutte le altre piazze europee.

Si tratta del primo potenziale episodio di contagio per i mercati periferici nel corso del 2014 reduci da un primo semestre molto positivo.

Espirito Santo Financial Group, il principale azionista della banca portoghese Banco Espirito Santo, ha fatto sapere di aver deciso di sospendere le sue azioni e obbligazioni, facendo riferimento a "difficoltà materiali" nella controllante Espirito Santo International.

In serata la banca centrale portoghese ha detto che la solvibilità del Banco Espirito Santo è "solida" e ha aggiunto che sono stati intrapresi i passi necessari per evitare forme di contagio.

Da parte sua l'autorità portoghese di controllo dei mercati, Cmvm, ha reso noto di avere in corso il controllo di un importante investimento da parte di Telecom Portogallo nel debito di Rioforte, holding di Espirito Santo group.

Ieri alcune fonti hanno detto a Reuters che Espirito Santo sta valutando uno swap debito-per-azioni e potrebbe chiedere altro tempo per ripagare i debiti.

A Lisbona, il governo ha ribadito che Bes è isolata rispetto ai problemi della holding e che non ci sono rischi per le finanze pubbliche.

- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia