Ilva, Guidi garantisce prestito ponte, sindacati sospendono sciopero

venerdì 4 luglio 2014 15:14
 

BARI, 4 luglio (Reuters) - I sindacati metalmeccanici hanno sospeso lo sciopero dell'11 luglio in difesa del futuro dell'Ilva, dopo che il ministro dello Sviluppo Federica Guidi ha assicurato che il prestito ponte delle banche, necessario per salvare le attività della società e i posti di lavoro, arriverà entro metà luglio.

L'Ilva, che fa capo alla famiglia Riva, è attualmente commissariata dallo Stato dopo che nell'estate del 2012 un'inchiesta della magistratura per disastro ambientale ha portato al sequestro di parte degli impianti.

Secondo Federacciai l'azienda - della quale fa parte anche l'impianto di Taranto, la più grande acciaieria d'Europa e lo stabilimento dell'Italia meridionale con il maggior numero di occupati - perde tra i 60 e gli 80 milioni di euro al mese.

I sindacati hanno anche riferito di una lettera di intenti da parte di una cordata interessata a rilevare Ilva della quale dovrebbe far parte anche ArcelorMittal, la più grande azienda siderurgica del mondo.

E' delle scorse settimane la notizia che il governo italiano ha chiesto ad ArcelorMittal di valutare un investimento in Ilva o l'acquisto della società.

Un nuovo incontro tra sindacati e ministero dello Sviluppo è stato messo in calendario a Roma per il 16 luglio.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia