Enav, nessun segnale di ripensamenti su privatizzazione - Ad

giovedì 3 luglio 2014 14:01
 

ROMA, 3 luglio (Reuters) - Al momento i vertici di Enav non hanno percepito segnali di un ripensamento per la privatizzazione.

Lo ha detto l'Ad della società che gestisce il controllo del volo, Massimo Garbini, parlando con i giornalisti a margine di un convegno.

"Non abbiamo accolto nessun segnale di ripensamento, tutto procede. Il Tesoro ha già nominato i suoi adviser e noi stiamo selezionando il nostro", ha risposto il manager ai giornalisti che chiedevano se ci fosse stato un rallentamento dopo l'andamento non brillante dell'Ipo di Fincantieri.

Garbini ha ribadito la sua idea che "la quotazione in borsa resta la strada migliore perché consente l'azionariato dei dipendenti, è più trasparente e consente una governance leggera".

Tuttavia il manager ha espresso dubbi su una possibile quotazione entro novembre: "Potrebbe essere un po' tardi".

Il Ministero dell'Economia non ha ancora deciso quale procedura seguire per il collocamento.

(Alberto Sisto)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia