PUNTO 2-Fastweb-Telecom Sparkle, ucciso a Roma uno dei condannati

giovedì 3 luglio 2014 17:16
 

(Aggiunge dettagli su identità ferito)

ROMA, 3 luglio (Reuters) - Silvio Fanella, condannato in primo grado per la vicenda Fastweb assieme all'imprenditore Gennaro Mokbel, è stato ucciso stamani a colpi di pistola in un appartamento a Roma. Lo riferiscono fonti giudiziarie.

Fanella è stato freddato nella zona della Camilluccia. I testimoni hanno visto scappare due uomini a bordo di un'auto, secondo la ricostruzione dei media.

Nella sparatoria è rimasto ferito un altro uomo, Giovanni Battista Ceniti, ricoverato al Gemelli in gravi condizioni ma non in pericolo di vita.

Per l'uomo è stato predisposto il fermo giudiziario per il reato ipotizzato di omicidio volontario premeditato e aggravato. Il pubblico ministero Paolo Ielo, che appartiene alla Dda, seguirà le indagini e, appena possibile, si recherà in ospedale per interrogare l'uomo.

Proseguono le indagini per rintracciare i due presunti complici.

Fanella lo scorso ottobre era stato condannato dal Tribunale di Roma a nove anni di carcere per associazione a delinquere transnazionale finalizzata al riciclaggio, in un caso di presunta frode e riciclaggio da 2 miliardi di euro.

Fanella, secondo indagini condotte dai Carabinieri di Potenza, avrebbe subito nei mesi scorsi un tentativo di rapimento, per il quale furono arrestati tre giovani legati al clan Cassotta, per essersi appropriato di una somma di denaro nell'operazione di riciclaggio.

Nello stesso procedimento Mokbel è stato condannato a 15 anni. Assolto invece il fondatore di Fastweb Silvio Scaglia, come pure l'ex Ad di Telecom Italia Sparkle Stefano Mazzitelli e altre cinque persone.   Continua...