Bce, incontri con banche su metodologia Aqr 8 e 10 luglio -fonti

giovedì 3 luglio 2014 11:08
 

MILANO/FRANCOFORTE, 3 luglio (Reuters) - La Bce incontrerà le banche italiane che saranno sottoposte all'Aqr il 10 luglio a Francoforte per mettere a punto la metodologia dell'ultima fase dell'esame che sta interessando 15 istituti del paese.

Lo riferiscono alcune fonti vicine all'esercizio commmentando indiscrezioni stampa. Bce non ha commentato.

"Sono incontri processuali di routine, le banche ricevono molte richieste e la Bce trasmette la metodologia dei processi da seguire", dice una fonte bancaria, aggiungendo che incontri di questo tipo ce ne sono molti, "anche ieri se n'è tenuto uno".

Altre due fonti confermano l'incontro mentre una quarta fonte vicina alla situazione parla di due incontri, uno l'8 e l'altro il 10 luglio, a livello di responsabili dell'area rischi o Cfo.

La Bce deve raggiungere un delicato equilibrio per mantenere la riservatezza del suo lavoro senza tenere all'oscuro le banche di eventuali richieste di capitale all'improvviso.

Il calendario della riunione del 10 luglio prevede una sessione iniziale di prima mattina con Jukka Vesala, della direzione generale della vigilanza Bce. Alle 9,15 ci sarà il giro di tavolo per i commenti delle banche sui moduli per la comunicazione dei risultati.

Seguirà una sessione su tempi e modalità della comunicazione ai mercati dell'esito dell'esercizio e su come Bce e banche centrali nazionali interagiranno con gli istituti di credito.

L'ultima parte della riunione, che si concluderà alle 12, riguarda i passi ancora da definire nella metodologia dell'Aqr, compreso il "challenger model", misura prudenziale che prevede un test quantitativo del modello della banca.

Le banche italiane dell'Aqr, che coinvolge 128 banche europee e sono seguite dagli stress test, sono Unicredit, Intesa Sanpaolo, Monte dei Paschi, Ubi Banca, Mediobanca, Banco Popolare, Popolare Milano, Popolare Emilia Romagna, Credem, Carige, Credito Valtellinese, Popolare Sondrio, Veneto Banca, Pop Vicenza e Iccrea Holding.   Continua...