BORSE ASIA-PACIFICO - Indici a massimi 3 anni su ottimismo dati economici

mercoledì 2 luglio 2014 09:10
 

INDICE                        ORE  8,55    VAR %    CHIUS. 2013
 ASIA-PAC.                        499,32     1,11       468,16
 TOKYO                         15.369,97     0,29    16.291,31
 HONG KONG                     23.475,82     1,23    22.656,92
 SINGAPORE                      3.259,13     0,51     3.167,43
 TAIWAN                         9.484,96     0,46     8.611,51
 SEUL                           2.015,28     0,81     2.011,34
 SHANGHAI COMP                  2.058,24     0,38     2.115,98
 SYDNEY                         5.455,40     1,48     5.352,21
 MUMBAI                        25.770,20     0,99    21.170,68
  
    ROMA, 2 luglio (Reuters) - L'azionario asiatico ha raggiunto
il livello più alto da tre anni, dopo che una serie di dati
economici positivi a livello globale ha stimolato l'appetito per
il rischio, spingendo Wall Street ai massimi da sempre.
    Secondo gli operatori i gestori si stanno spostando
dall'obbligazionario all'equity in questo inizio di trimestre.
    Nello stesso tempo l'outlook per i tassi molto bassi nelle
maggiori economie e la quasi totale assenza di volatilità sui
mercati incoraggiano gli investitori a operazioni di 'carry
trade'.
    Intorno alle 9 italiane l'indice Msci dell'area
Asia-Pacifico, che non comprende Tokyo, guadagna
l'1,11%, a 499,31.
    La borsa di Tokyo ha toccato in seduta il livello massimo da
cinque mesi e il Nikkei ha chiuso con un progresso di
0,29% a 15.369,97.
    HONG KONG, chiusa ieri per festività, ha toccato i massimi
da quasi sette mesi, sulla scia dei buoni dati economici cinesi
e statunitensi e grazie all'ottima performance del settore
immobiliare. Prada guadagna circa l'1,2%.
    In territorio negativo invece SHANGHAI, principalmente a
causa delle perdite di alcuni big.
    MUMBAI sale, con l'indice BSE ai massimi dopo che ieri il
ministro delle Finanze Arun Jaitley si è espresso contro il
"populismo insensato", facendo pensare che annuncerà rigide
misure di consolidamento fiscale con la prima legge finanziaria
attesa il prossimo 10 luglio.
    TAIWAN ha chiuso al livello più alto dalla fine del 2007
sempre sulla scia di Wall Street. Tra i titoli migliori TSMC
, primo contractor per la produzione di chip al mondo e
fornitore di Apple.
    In territorio positivo anche SEOUL, con il miglior livello
di chiusura dallo scorso 28 maggio.
    SYDNEY chiude con un balzo dell'1,5%, con gli investitori
che sulla scia di Wall Street hanno acquistato titoli
australiani dopo i recenti cali.
    
    
    Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in
italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia