Borse europee in leggero rialzo, brilla BNP Paribas

martedì 1 luglio 2014 10:59
 

INDICI                          ORE 10,40   VAR %    CHIUS. 2013
 EUROSTOXX50                     3240,1       0,37    3019
 FTSEUROFIRST300                 1375,27      0,34    1316,39
 STOXX BANCHE                     193,85      0,8      194,21
 STOXX OIL&GAS                    373,59      0,44     335
 STOXX ASSICURAZIONI              229,14      0,41     228,22
 STOXX AUTO                       515,14      0,34     481,95
 STOXX TLC                        303,19      1,03     297,6
 STOXX TECH                       282,66      0,55     290,51
    LONDRA, 1 luglio (Reuters) - Le borse europee sono in leggero rialzo stamani
e BNP Paribas è tra i titoli migliori con il mercato sollevato dal
fatto che la banca francese abbia risolto il lungo contenzioso con le autorità
americane.
    L'indice paneuropeo FTSEurofirst 300 alle 10,40 guadagna lo 0,34% a
1.375,27 punti.
    BNP Paribas sale di oltre il 3,7%, migliore performance in termini
percentuali dell'indice FTSEurofirst.
     Ieri la banca francese ha chiuso il contenzioso con gli Stati Uniti
accettando una multa da quasi 9 miliardi di dollari impostale per aver violato
l'embargo contro Sudan, Iran e Cuba.
    Analisti e investitori ritengono che ora il titolo possa recuperare il
terreno perso negli ultimi mesi.
    Tra le singole piazze, Francoforte +0,22%, Parigi +0,5%,
Londra +0,45%.
    Altro titolo in evidenza oggi, quello della portoghese Banco Espirito Santo
, in calo per il secondo giorno consecutivo dopo avere toccato ieri il
minimo da 11 mesi. Il titolo perde oltre il 2,6%.
   Il regolatore finanziario portoghese Cmvm ieri ha annunciato il divieto di
vendite allo scoperto per BES e Espirito Santo Financial Group (ESFG).
    "BES è davvero molto sotto pressione per l'incertezza del gruppo, e perfino
il divieto di short-selling ha avuto un effetto temporaneo", ha detto un trader
di Gobulling a Porto.
    
    
    Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news
anche su www.twitter.com/reuters_italia