Borsa Milano in calo ultima seduta semestre, pesano realizzi banche

lunedì 30 giugno 2014 13:29
 

MILANO, 30 giugno (Reuters) - Dopo una partenza positiva Piazza Affari ripiega in terreno negativo appesantita di bancari che accusano una nuova pressione al ribasso su prese di profitto.

Nell'ultima seduta del primo semestre si completano le cosidette operazioni di 'window dressing', tipiche dei fondi per poter chiudere il periodo mostrando performance migliori, dicono gli operatori.

"E' la fine del semestre e questo porta un po' di window dressing", osserva un trader.

Nonostante la correzione delle ultime sedute, i primi sei mesi dell'anno si avviano a chiudersi comunque positivamente, con l'indice Ftse Mib che al momento mostra un guadagno da inizio anno di quasi il 12%.

Sui mercati rimane un cauto ottimismo circa le prospettive dei prossimi mesi sulle speranze che i dati macro possano offrire nuovi segnali incoraggianti sulla crescita economica. Su questo fronte, la settimana che si apre oggi sarà particolarmente ricca di dati.

Alle 13,25 circa l'indice FTSE Mib cede lo 0,71% e il FTSE All Share lo 0,74%. In Europa il paniere benchmark FTSEurofirst 300 cede lo 0,3% circa dopo un'apertura positiva. Volumi per 1,3 miliardi di euro.

Il futures sul FTSE Mib perde lo 0,64% a 21.195 punti dopo avere rotto al ribasso i minimi degli ultimi giorni.

Tra i bancari, che in Europa perdono l'1% circa BANCO POPOLARE è sotto pressione con un calo dioltre il 4% dopo che l'AD Pier Francesco Saviotti ha confermato l'interruzione del processo di vendita di Release, la bad bank ex Italease controllata all'80%, richiamando l'attenzione del mercato al nodo dei crediti problematici e a i livelli di copertura dell'istituto.

Male anche MPS (-4,2%) dopo che venerdì l'istituto senese ha comunicato di avere concluso con successo l'aumento di capitale da 5 miliardi con cui ripagherà 3 dei 4,1 miliardi di aiuti di Stato e si rafforzerà per l'esercizio Bce in corso.   Continua...