PUNTO 2-Finmeccanica, ex presidente Guarguaglini a domiciliari per appalti Sistri

lunedì 30 giugno 2014 19:48
 

(Aggiunge nota Guarguaglini)

NAPOLI, 30 giugno (Reuters) - L'ex presidente di Finmeccanica Pier Francesco Guarguaglini è stato sottoposto agli arresti domiciliari nell'ambito di un'inchiesta della Direzione distrettuale antimafia di Napoli su presunti fondi neri e tangenti legati agli appalti per il Sistri, sistema di controllo satellitare del trasporto dei rifiuti.

Lo riferiscono una fonte investigativa e una fonte legale.

Secondo l'accusa formulata dai pm della Dda di Napoli, coordinati dal procuratore aggiunto Giuseppe Borrelli, gli ex vertici di Finmeccanica avrebbero raccolto fondi da destinare a sponsor politici.

In una nota emessa in serata, il difensore di Guarguaglini, l'avvocato Vittorio Virga, scrive che Guarguaglini "si dichiara del tutto estraneo ai reati contestatigli".

Un anno fa nell'ambito di una inchiesta sul Sistri furono emessi 22 provvedimenti di custodia cautelare, 3 in carcere e 19 ai domiciliari, ed effettuati sequestri per 10,2 milioni di euro. Tra i destinatari dell'ordinanza di custodia cautelare c'era anche l'ex sottosegretario alla presidenza del Consiglio Carlo Malinconico, la cui posizione venne però archiviata il 16 gennaio scorso.

Le 22 persone arrestate risultavano indagate, a vario titolo, per associazione a delinquere finalizzata all'emissione e all'utilizzazione di fatture false, corruzione, truffa aggravata, riciclaggio, favoreggiamento e occultamento di scritture contabili. Degli oltre 10 milioni sequestrati, 7 erano relativi alla Selex.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia