PUNTO 1-Derivati, accordo tra provincia Pisa e Depfa Bank - nota

venerdì 27 giugno 2014 17:19
 

(Aggiunge contesto, dichiarazione AD Dexia Crediop)

FIRENZE, 27 giugno (Reuters) - La Provincia di Pisa e Depfa Bank hanno raggiunto un accordo per la composizione delle controversie in materia di derivati. Lo riferisce l'ente toscano in una nota.

"Le parti hanno raggiunto un accordo di reciproca soddisfazione per la composizione delle controversie tra di esse pendenti" si legge nella nota.

"Tale accordo prevede la rinuncia di Depfa alla lite pendente presso la corte inglese a fronte del pagamento integrale di tutte le somme dovute dalla Provincia di Pisa ai sensi del contratto derivato", aggiunge il comunicato.

Il contenzioso rimane ancora aperto tra la Provincia di Pisa e la banca Dexia Crediop.

Al riguardo, l'amministratore delegato di Dexia Crediop Jean Le Naour commenta a Reuters che "la Provincia di Pisa ha riconosciuto la piena validità ab origine dei contratti".

"Il contenzioso resta aperto solo per l'adempimento dei pagamenti relativi agli interessi di mora e alle spese legali sostenute da Dexia Crediop per il processo a seguito di una contestazione ingiustificata della Provincia sui contratti" aggiunge.

Lo scorso aprile invece il Tribunale civile di Milano aveva invece condannato Unicredit a risarcire alla provincia di Pisa circa 760.000 euro, in relazione ad un derivato sottoscritto nel 2004.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia