Mediaset festeggia accordo diritti Serie A, più appeal per Mediaset Premium

venerdì 27 giugno 2014 11:28
 

MILANO, 27 giugno (Reuters) - Mediaset sugli scudi stamani in borsa, estende i guadagni della vigilia innescati dall'accordo raggiunto per i diritti della serie A in base al quale potrà trasmettere le partite delle 8 principali squadre per un prezzo che Equita stima del 35% maggiore rispetto a quelli correnti con dodici squadre.

La notizia, riconosciuta immediatamente come positiva dal mercato, ha messo le ali al titolo Mediaset, che negli ultimi tre mesi ha perso il circa il 14% rispetto al circa +2% del settore, già nella seduta di ieri. Oggi Mediaset estende i guadagni fino ad un massimo intraday di 3,66 euro, con i broker che sottolineano come la payTV, ad esito dell'accordo, sia più attraente per l'ingresso di un potenziale partner che è probabile che sia Al-Jazeera. Mediaset non è stata raggiungibile immediatamente per un commento.

"Adesso il fatto che l'incertezza sui diritti è stata rimossa dovrebbe facilitare lo spin-off della pay TV", commenta il broker Liberum, confermando la raccomandazione "hold".

Per Exane Bnp Paribas, che ha promosso il titolo a "neutral" da "underperform", "l'annuncio di una partnership è imminente" e l'offerta dal Qatar potrebbe essere superiore alle aspettative.

"Alziamo il valore di Mediaset Premium di 0,2 miliardi a 0,7 miliardi di euro. Promuoviamo il titolo a neutral e aumentiamo il nostro prezzo obiettivo a 3,6 da 3,5 euro", afferma il broker francese.

Anche Equita, nella nota giornaliera odierna, cita l'emittente araba che, secondo alcuni organi di stampa, avrebbe confermato l'interesse per Mediaset.

"La Champions League 2015-2018 rimarrà in esclusiva a Mediaset Premium, notizia decisamente positiva perché rende la società più interessante per l`entrata di Al Jazeera", commenta il broker, che ha contestualmente ridotto le stime di Ebit 2014-16 del gruppo media del 6% e quelle di utile netto dell'11%. Equita conferma il prezzo obiettivo del titolo di 4,2 euro ottenuto applicando un premio M&A del 30% alla valutazione di Mediaset Premium.

Già in passato il titolo Mediaset aveva corso sulla prospettiva di uno spin-off di Mediaset Premium e dell'ingresso di un nuovo socio. Mediaset non aveva commentato le indiscrezioni.

Intorno alle 11,20 Mediaset balza di circa il 4% a 3,62 euro con volumi per circa 8 milioni di pezzi(10 milioni è quanto viene scambiato mediamente in un'intera seduta) in un mercato in rialzo dello 0,4%. Il titolo, che resta lontano dai massimi dell'anno toccati a inizio aprile di 4,47 euro circa, è il migliore del paniere dei media europei.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia