Borsa Milano apre indecisa, estende guadagni Mediaset

venerdì 27 giugno 2014 09:22
 

MILANO, 27 giugno (Reuters) - Prime battute incerte per l'azionario milanese dove MEDIASET estende i guadagni della vigilia dopo l'accordo per i diritti tv del campionato di serie A per il triennio 2015-2018.

L'indice FTSE Mib ha avviato le contrattazioni timidamente positivo per poi azzerare e recuperare leggermente, in sintonia con l'Allshare sull'indecisione dei finanziari. Poco mosso FTSEurofirst 300, che ieri ha chiuso in tenue ribasso; il benchmark europeo ha ritracciato dai massimi di sei anni e mezzo toccati la settimana scorsa dopo che l'esponente della Federal Reserve Usa James Bullard ha lasciato intendere che l'economia statunitense potrebbe essere abbastanza robusta da sopportare un rialzo dei tassi a inizio 2015.

Se si eccettua la direzione impressa dai finanziari, sono ancora una volta i petroliferi a sostenere il mercato, con ENI in rialzo di circa mezzo punto percentuale e un titolo legato al settore come TENARIS che guadagna l'1% circa.

Mediaset balza del 3,5%: lo schema di accordo dovrebbe prevedere che sia Mediaset che Sky trasmetteranno nel triennio 2015-2018 i match delle otto principali squadre di serie A, mentre Sky avrà l'esclusiva sulle 12 squadre minori.

"Il compromesso raggiunto ieri consente ai due operatori di continuare a trasmettere sulle piattaforme originarie, svantaggiando però la Lega Calcio, che incasserà 130 milioni di euro in meno rispetto all'ipotesi di "assegnazione incrociata", commenta Icbpi nella nota mattutina. "Notizia favorevole a Mediaset il cui titolo ha reagito positivamente già nella seduta di ieri".

Misti i bancari tra cui si segnala MPS : nell'ultimo giorno dell'aumento di capitale il titolo resta grosso modo allineato al valore teorico dell'azione in occasione dello stacco del diritto quando è partito l'aumento.

Ancora debole STMicroelectronics che anche ieri soffriva dopo l'annuncio dell'offerta di un bond convertibile in azioni ordinarie per un ammontare nominale di un miliardo di dollari e un buyback sul 2,2% del capitale.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia   Continua...