PUNTO 2-Diritti Serie A, ipotesi accordo per partite 8 grandi su Sky e Mediaset - fonte

giovedì 26 giugno 2014 19:18
 

(Chiarisce dettagli accordi)

MILANO, 26 giugno (Reuters) - Sia Mediaset che Sky trasmetteranno nel triennio 2015-2018 i match delle otto principali squadre di serie A, mentre Sky avrà l'esclusiva sulle 12 squadre minori.

Sarebbe questo l'esito della complessa trattativa per l'assegnazione dei diritti tv del campionato di serie A, secondo una fonte a conoscenza della situazione.

Per quanto riguarda le otto società principali, tecnicamente l'accordo prevede che l'assemblea dei club della massima serie assegni a Mediaset i diritti delle partite delle otto squadre principali sul digitale terrestre e a Sky quelli delle partite delle otto squadre principali sul satellite. A Mediaset l'assemblea dovrebbe assegnare anche il pacchetto delle 12 squadre minori. Tuttavia l'ipotetico accordo tra le parti prevederebbe il successivo passaggio di tale pacchetto a Sky a cui andrebbero anche i diritti per gli spogliatoi, spiega la fonte.

In base all'accordo, Mediaset pagherà 373 milioni di euro e Sky 572 milioni. Tali cifre probabilmente però non corrisponderanno a quello che materialmente le due società dovranno pagare per ottenere l'assegnazione dei diritti dall'assemblea prima dello scambio.

"Le otto big saranno sia su Sky che su Mediaset, mentre le partite delle 12 squadre minori saranno solo su Sky", dice la fonte, che ha chiesto di restare anonima.

Su questo schema, spiega la fonte, c'è un assenso tra le parti.

Rispetto alle ipotesi fatte in precedenza, la cifra versata complessivamente ai club è inferiore di circa 130 milioni di euro.

Al momento formalmente l'assemblea dei presidente della Lega Serie A, i cui rappresentanti sono presenti da questa mattina in via Rosellini, non è ancora iniziata. Stamane nel tentativo di arrivare a una soluzione, i club hanno comunicato l'intenzione di prorogare fino a mezzanotte i termini di scadenza delle offerte.   Continua...