Telco, perdita al 30 aprile 2014 a 952,5 mln, approva scissione

giovedì 26 giugno 2014 17:04
 

MILANO, 26 giugno (Reuters) - Telco, holding che detiene la partecipazione di riferimento di Telecom Italia, ha svalutato le azioni della società telefonica a 92 centesimi per azione e ha chiuso il bilancio ad aprile 2014 con una perdita di 952,2 milioni.

Lo dice una nota della società, aggiungendo che il consiglio di oggi ha approvato anche la scissione della società che comporterà il conferimento ai soci della loro quota di debito e di azioni della società telefonica: il 14,77% a Telefonica , il 4,32% a Generali e l'1,64% ciascuna a Intesa Sanpaolo e Mediobanca.

La holding ha registrato oneri finanziari per 120,3 milioni, rettifiche di valore sulle azioni Telecom per 830,5 milioni, originate per 498,9 milioni dall'allineamento del valore di carico a quello di borsa del 30 aprile scorso (92 cent) e per 331,6 milioni da una svalutazione operata in corso di esercizio.

La scissione, per essere perfezionata, ha bisogno del via libera dell'Istituto di Vigilanza delle Assicurazioni, delle autorità antitrust e delle telecomunicazioni brasiliane - Cade e Anatel - e dell'antitrust argentino, Cndc.

Per la nota integrale della società cliccare

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano

Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia