26 giugno 2014 / 10:49 / 3 anni fa

PUNTO 1-Diritti tv Serie A, stallo in Lega, si va avanti fino a mezzanotte

(Aggiunge dettagli, contesto)

di Elvira Pollina

MILANO, 26 giugno (Reuters) - Ancora nessuna decisione dalla Lega Serie A sull'assegnazione dei diritti tv del campionato di calcio per il triennio 2015-2018, dopo il nulla di fatto di ieri e lunedì, nella speranza che Mediaset e Sky Italia , che hanno minacciato le vie legali, trovino un accordo.

L'assemblea dei presidenti dei club, dopo la sospensione di ieri, non è ancora ripresa, nonostante i rappresentanti delle squadre abbiano raggiunto la sede di via Rossellini questa mattina, ha spiegato un portavoce della Lega a Reuters.

Il portavoce ha precisato che la scadenza dei termini del bando si chiuderà a mezzanotte e non alle 12 di oggi.

"Si va avanti fino a stasera, il bando lo prevede", ha detto il portavoce.

Secondo l'interpretazione dei club, infatti, la lettera del bando indicava ventuno giorni il termine entro cui le offerte vanno considerate valide e, quindi, si può trattare fino a mezzanotte. Dopodichè la gara dovrà essere ripetuta, verosimilmente con un nuovo bando.

L'annullamento della gara potrebbe essere anche peraltro deciso dall'assemblea, dal momento che nessuno ha presentato offerte per i diritti sul web, mentre il regolamento prevedeva che tutti i lotti in asta fossero coperti.

Secondo quanto spiegato da una fonte a conoscenza della situazione, i rappresentanti dei club, che hanno proseguito i contatti e gli incontri fino a tarda notte di ieri, in mattinata hanno dato vita a una sorta di pre-assemblea.

L'orientamento prevalente, spiega una seconda fonte, sarebbe quello di procedere all'assegnazione, secondo le modalità che avrebbero riscontrato il consenso della maggior parte dell'assemblea, con alcune significative perplessità da parte di alcuni club di peso.

In base a questo schema, a Mediaset andrebbero i diritti delle 8 big sul satellite oltre all'esclusiva delle dodici squadre minori, mentre a Sky Italia andrebbe i diritti dei match delle 8 partite delle squadre principali sul digitale terrestre.

Una soluzione che permetterebbe ai club di incassare 1,078 miliardi di euro ma che lascia aperto il rischio di strascichi legali.

Sky Italia ha infatti presentato le offerte maggiori per i due blocchi più pregiati, e ha diffidato la Lega dal procedere all'assegnazione secondo criteri diversi, oltre ad escludere qualsiasi ipotesi di accordo con Mediaset per uno scambio dei diritti prima dell'assegnazione, visto che, in base alla soluzione prospettata, le emittenti si ritroverebbero con diritti delle piattaforme opposte a quelle su cui operano.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below