Parmatour, in processo appello ridotta pena a Tanzi, assolto Fiorani

mercoledì 25 giugno 2014 19:14
 

BOLOGNA, 25 giugno (Reuters) - Nel processo di appello per il crac di Parmatour, la holding turistica della famiglia Tanzi, la corte di Bologna ha parzialmente riformato la sentenza di primo grado, riducendo la condanna dell'ex-patron di Parmalat Calisto Tanzi e assolvendo l'ex-AD di Banca Popolare Italia, Gianpiero Fiorani.

La corte, dopo aver dichiarato il non luogo a procedere per alcuni capi di imputazione e l'assoluzione per altri, ha rivisto a tre anni e sei mesi di reclusione la pena per Tanzi - dai 9 anni e due mesi in primo grado, di cui il pg aveva chiesto conferma - rideterminando la pena complessiva in 21 anni e cinque mesi di reclusione.

La corte ha inoltre assolto Fiorani - come richiesto dal pg - insieme a Filippo Pisarri, Antonio Faraone e Mario Miele, perché il fatto non sussiste e ha revocato le statuizioni civili della sentenza e le pene accessorie. In primo grado Fiorani era stato condannato a tre anni e otto mesi di reclusione.

E' stata inoltre ridotta la provvisionale dovuta da Tanzi e altri imputati in favore delle parti civili rappresentate da Enrico Bondi a 110 milioni di euro.

- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 

AGGIORNAMENTO

  • Italy
  • US
  • UK
  • Europe
Parmatour, in processo appello ridotta pena a Tanzi, assolto Fiorani | Notizie | Società Estere | Reuters.com
    chart
  • FTSEMIB
    21,291.72
    -0.37%
  • FTSE Italia All-Share Index
    23,559.88
    -0.23%
  • Euronext 100
    1,028.14
    +0.00%