June 25, 2014 / 5:45 PM / 3 years ago

PUNTO 1-Diritti Serie A, nuovo rinvio a domani, decisione al fotofinish

4 IN. DI LETTURA

(Riscrive, aggiungendo dettagli)

di Elvira Pollina

MILANO, 25 giugno (Reuters) - Arriverà al fotofinish la decisione sull'assegnazione dei diritti tv del campionato di Serie A per il triennio 2015-2018.

Dopo il rinvio di lunedì, l'assemblea dei presidenti dei club, riunitisi nuovamente oggi pomeriggio, ha deciso di sospendere i lavori per riprenderli domani mattina, nella speranza che Sky e Mediaset, protagonisti di una dura battaglia nei giorni scorsi, arrivino ad un'intesa.

E proprio domani, alle 12, scade il termine entro cui le società di calcio devono decidere rispetto alle offerte ricevute dalle emittenti televisive.

"Domani si decide: o si assegna o salta tutto", ha detto lasciando la sede di via Rosellini l'AD del Milan, Adriano Galliani.

La scelta di rinviare nuovamente è dettata dalla speranza che possa esserci una sorta di accordo fra Mediaset e Sky Italia, ai ferri corti negli scorsi giorni.

"Allungando i tempi - ha spiegato una persona presente all'incontro, che ha chiesto di restare anonima - c'è la speranza che Mediaset e Sky arrivino ad un accordo"

Secondo quanto riferito da una fonte vicina alla Lega, la decisione di sospendere i lavori e rinviare la decisione è stata presa all'unanimità.

"L'orientamento della maggior parte [dei presidenti] è quello che si era delineato negli scorsi giorni", ha aggiunto la fonte, ovvero l'assegnazione del pacchetto A, comprensivo delle partite delle 8 big sul satellite a Mediaset, cui andrebbero anche i diritti delle partite sulle 12 squadre minori.

A Sky Italia andrebbero invece i diritti per i match delle 8 principali squadre del pacchetto B, sul digitale terrestre.

Una soluzione preludio a un eventuale scambio, visto che i due player sono attivi su piattaforme opposte, che permetterebbe ai presidenti di incassare oltre 1 miliardo di euro e che ha ricevuto il via libera dall'Agcom.

Tale esito è però osteggiato dall'emittente di proprietà di Murdoch, che ha presentato le offerte più alte per i pacchetti più pregiati.

Lunedì, giornata in cui si è svolta la prima, infruttuosa assemblea, l'emittente ha diffidato la Lega Serie A dal procedere all'assegnazione dei lotti con criteri diversi da quelli del bando, ricevendo una controdiffida da Mediaset.

Il gruppo del Biscione sostiene che l'assegnazione dei due blocchi più pregiati a un singolo player violerebbe le regole antitrust.

Ieri in una nota Sky Italia, pur riconoscendo la possibilità di rilievi da parte dell'authority, ha però escluso la possibilità di arrivare ad un accordo con altri operatori prima dell'assegnazione dei blocchi, aprendo alla possibilità di cedere i diritti successivamente.

L'ipotesi di annullare tutto è poco gradita: "Perché - spiega la fonte vicino alla Lega - significherebbe con buona probabilità vedere ridotto l'incasso".

Ma d'altra parte le perplessità non mancano: si stanno valutando diversi aspetti, tra cui i nodi legali cui si esporrebbero, che indurrebbe i presidenti di club di peso ad essere prudenti.

"Domani serve una conclusione che potrebbe essere anche un po' dura per qualcuno. Quando le parti non trovano un accordo serve una posizione ferma che può anche scontentare qualcuno", ha dichiarato il presidente del Genoa Enrico Preziosi.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below