Borsa Milano chiude in ribasso, crolla Mps, balzo Pop Milano

mercoledì 25 giugno 2014 17:43
 

MILANO, 25 giugno (Reuters) - Piazza Affari chiude in ribasso, poco sopra i minimi, dopo scambi erratici, in un mercato incerto sulla direzione che guarda alle altre piazze europee.

Attività soprattuttutto su titoli per i quali sono in corso o sono appena terminate operazioni di rafforzamento di capitale, a partire da Mps.

"La realtà è che da 3-4 settimane non c'è più il mercato secondario, almeno rispetto a quello che si fa sul primario, con i vari aumenti... Non c'è un flusso continuo", dice un trader. "In realtà la lettera spuntata sui bancari ci ha stupito un pochino, ma mancano i flussi".

L'indice FTSE Mib chiude in ribasso dello 0,8%, l'Allshare dello 0,64%.

Volumi per circa 3,5 miliardi di euro.

Il futures sul FTSE Mib tratta intorno a 21.480 punti, dopo un minimo a 21.410.

L'indice europeo FTSEurofirst 300 cala dello 0,96%.

MPS lascia sul terreno il 20% circa, con volumi molto intensi in vista della fine dell'aumento di capitale iperdiluitivo da 5 miliardi di euro e dell'arrivo di un'ingente quantità di nuova carta sul mercato. Da oggi è possibile effettuare l'arbitraggio senza necessità di prestito titoli, spiega una fonte di mercato.   Continua...