Fondi, Allfunds (Intesa SP-Santander) cresce in Asia e Medio Oriente

mercoledì 25 giugno 2014 09:44
 

25 giugno (Reuters) - Allfunds Bank, joint venture tra Banco Santander e Intesa Sanpaolo, crescerà in Asia e in Medio Oriente, aggiungendo diversi fondi conformi alla legge islamica nella gamma di prodotti.

E' quanto spiega David Pérez de Albeniz, manager del gruppo.

Allfunds ha in cantiere l'apertura di un ufficio a Singapore e un'espansione del business in Arabia Saudita.

Attualmente l'area mediorientale pesa per 3,3 miliardi di dollari, in termini di asset intermediati, con un 10% che arriva dai fondi islamici.

Il business mediorientale di Allfunds è cresciuto a un tasso annuo del 40% a partire dal 2009, in gran parte grazie agli Emirati Arabi Uniti.

"Stiamo reclutando nuovi fund manager nell'area", dice Pérez de Albeniz, "i prossimi fondi arriveranno da Arabia Saudita e Qatar e saranno conformi alla legge islamica".

Lo stesso Pérez de Albeniz verrà sostituito da Yunus Selant e si sposterà a Singapore. In Asia il gruppo, partendo dalla città-stato, punta a crescere a Hong Kong, Taiwan, Malaysia e Indonesia.

Nata nel 2000, Allfunds amministra asset per oltre 170 miliardi di dollari con fondi di 450 gestori.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia