Carige, Mediobanca scende temporaneamente al 4,7% dopo arbitraggi- Consob

martedì 24 giugno 2014 12:51
 

MILANO, 24 giugno (Reuters) - Mediobanca ha ridotto temporaneamente la quota detenuta in Banca Carige in qualità di prestatario al 4,688% dopo le operazioni di arbitraggi tra azioni ordinarie e i diritti d'opzione legati all'aumento di capitale in corso della banca genovese.

Secondo quanto si apprende dagli aggiornamenti della Consob sulle partecipazioni rilevanti l'operazione risale al 18 giugno.

In quella data, l'istituto di Piazzetta Cuccia, a capo del consorzio di garanzia dell'aumento di capitale di Carige, aveva comunicato l'avvio degli arbitraggi sulla quota del 6,9% circa detenta in pegno a garanzia dei crediti vantati verso la Fondazione Carige e sulla quale spetta il diritto di voto.

Gli arbitraggi sono finalizzati a garantire liquidità al titolo Carige, favorire il buon esito dell'aumento, oltre ad ottenere un piccolo utile sulle transazioni tra titoli e diritti. Al termine dell'operazione, con l'acquisto dei diritti la quota detenuta in pegno sarà ricostituita.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia