PUNTO 1-Alitalia, possibile accordo con Etihad entro 31/7-Gros Pietro

martedì 24 giugno 2014 12:23
 

(Aggiunge commenti Gros Pietro)

MILANO, 24 giugno (Reuters) - Intesa Sanpaolo, azionista e tra i creditori di Alitalia, è convinta che sia possibile raggiungere un accordo sulla rinegoziazione del debito della compagnia italiana richiesta da Etihad e auspica che questo possa avvenire entro il 31 luglio e che sia condiviso dal vettore arabo.

"Mi auguro che entro il 31 luglio sia raggiunto un accordo e spero che questo accordo sia condiviso anche da Etihad", ha detto il presidente del Consiglio di gestione di Intesa Sanpaolo Gianmaria Gros Pietro, aggiungendo che il 31 luglio "è una data fissata dai gestori di Etihad, sono una compagnia di successo, è una compagnia che non ha tempo da perdere".

"D'altra parte se noi dovremo fare sacrifici, siamo disposto a farli a condizione che il punto di arrivo sia una compagnia che è in grado di svolgere operativamente il suo compito", ha proseguito Gros Pietro, a margine di EIRE Expo.

Etihad ha chiesto una rinegoziazione del debito di Alitalia per investire nella ex compagnia di bandiera italiana e acquisirne fino al 49%.

"Sono convinto che è possibile trovare un accordo per la ristrutturazione del debito di Alitalia nell'interesse di tutti" ha ribadito nella stessa sede.

Mps, Intesa Sanpaolo, Unicredit e Popolare di Sondrio vantano circa 700 milioni di crediti nei confronti di Alitalia. Etihad ha chiesto la cancellazione di circa 560 milioni e la rinegoziazione della parte rimanente.

(Elvira Pollina)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia