PUNTO 2-Ue, chi non vuole cambiare nulla blocca la crescita - Renzi

martedì 24 giugno 2014 16:09
 

* Italia non chiede regole diverse ma diversa interpretazione

* Renzi offre pacchetto di riforme triennale in cambio di flessibilità

* Juncker non può aspirare a presidenza Commissione solo per esito voto

* Il vertice Ue dovrà concludersi con pacchetto complessivo nomine (Aggiunge commenti di Juncker)

di Giselda Vagnoni

ROMA, 24 giugno (Reuters) - Il presidente del Consiglio Matteo Renzi ha detto oggi che chi in Europa si batte per il mantenimento dello status quo non comprende il messaggio del voto europeo e rischia di mettere in pericolo il futuro dell'Unione.

In un discorso alla Camera in vista del Consiglio europeo del 26 e 27 giugno Renzi ha anche ribadito la sua idea che senza crescita in Europa non ci possa essere stabilità e la necessità, dunque, di abbandonare politiche eccessivamente concentrare sul rigore dei conti pubblici.

"Dalle elezioni europee è giunto un campanello di allarme molto grave. La politica economica seguita finora se da un lato ha messo al riparo l'euro dall'altro non ha consentito all'Europa di crescere e fortificarsi", ha detto Renzi riferendosi all'affermazione dei partiti euroscettici e all'alta percentuale di astenuti in occasione del voto del 25 maggio.

"I conservatori, intesi non come parte politica ma come chi non vuole cambiare niente, devono sapere che con la loro ostilità rischiano di bloccare il processo di integrazione e di crescita" dell'Europa.   Continua...