PUNTO 1-Fiat, ok a trasferimento 500 dipendenti alla Maserati - fonte

lunedì 23 giugno 2014 16:12
 

(Aggiunge dettagli)

TORINO, 23 giugno (Reuters) - Fiat ha deciso di sbloccare la situazione dello stabilimento Maserati di Grugliasco dando il via libera al trasferimento di 500 dipendenti di Mirafiori (che sono in Cig) nello stabilimento alle porte di Torino che costruisce le vetture del tridente.

La decisione arriva dopo un incontro lampo nello stabilimento tra l'AD Sergio Marchionne con i team leader, la struttura aziendale e le rappresentanze sindacali delle organizzazioni firmatarie degli accordi Fiat, ha detto una fonte del gruppo.

La settimana scorsa l'azienda aveva bloccato la decisione del trasferimento dopo la decisione dei sindacati di bloccare gli straordinari, che alla Maserati sono una prassi consueta per rispondere alla forte domanda.

Proprio la domanda inevasa di vetture aveva portato nelle settimane precedenti all'intesa con i sindacati firmatari per passare da 10 a 12 turni settimanali, con l'inserimento da settembre di 500 nuovi lavoratori provenienti dallo stabilimento di Mirafiori (che lavora solo alcuni giorni al mese per la produzione di Alfa Mito).

Poi la settimana scorsa, in risposta al blocco degli straordinari deciso dai sindacati firmatari per spingere la conclusione della trattativa per il contratto nazionale di gruppo, la Fiat ha improvvisamente comunicato che non avrebbbe più richiesto lavoro straordinario e che avrebbe bloccato i trasferimenti previsti da Mirafiori. Blocco che oggi è stato superato con il blitz di Marchionne a Grugliasco.

Una mossa distensiva, che potrebbe forse anche facilitare la ripresa del confronto contrattuale, su cui le parti sono divise da 50 euro l'anno sull'ammontare della una tantum per il 2014 (250 euro per la Fiat e 300 euro per i sindacati).

(Gianni Montani)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia