Borsa Milano peggiora in linea con Europa, male banche, regge Eni

lunedì 23 giugno 2014 09:41
 

MILANO, 23 giugno (Reuters) - Piazza Affari peggiora, in linea con le altre borse europee. Dopo un avvio all'insegna dell'incertezza, infatti, l'indice FTSE Mib ora cede oltre un punto percentuale.

Arretrano, in particolare, le banche, con Pop Milano e Banco Popolare a recitare il ruolo di fanalini di coda.

Pop Emilia cede oltre l'1% nel giorno di avvio dell'aumento di capitale, mentre i diritti lasciano sul terreno l'8% circa.

Montepaschi, nel primo giorno di esercizio dei diritti dell'aumento da 5 miliardi, ha aperto in deciso ribasso dopo non aver fatto prezzo per circa mezz'ora prima di tornare in asta di volatilità al ribasso.

In lettera, tra gli altri, World Duty Free e Mediaset.

La discesa è frenata dai progressi di Eni e di pochi altri titoli, come A2A e Finmeccanica.

Fuori dal paniere principale, Telecom Italia Media tonica sulle indiscrezioni di stampa riguardanti un accordo con Sky Italia in vista della trasmissione della Serie A.

  Continua...