Bnp Paribas vicina ad accordo da 8-9 mld dlr con autorità Usa - fonte

lunedì 23 giugno 2014 09:13
 

NEW YORK, 23 giugno (Reuters) - Bnp Paribas dovrebbe pagare tra gli 8 e i 9 miliardi di dollari per chiudere un potenziale accordo con le autorità Usa nell'ambito di un'inchiesta su presunte violazioni, da parte del gruppo francese, delle sanzioni imposte dagli Stati Uniti ad alcuni paesi tra cui il Sudan tra il 2002 e il 2009.

Lo dice una fonte vicina alla vicenda.

Le autorità stanno anche esaminando se la banca francese abbia eliminato le informazioni che permettono di identificare alcuni bonifici bancari in modo da non fare scattare le segnalazioni di allarme sulle transazioni in questione, hanno spiegato alcune fonti.

Bnp Paribas e le autorità statunitensi trattano da settimane quasi quotidianamente.

Sono stati esaminati documenti su operazioni sospette in violazione di sanzioni contro Suadan, Iran e Cuba per oltre 100 miliardi di dollari, ha spiegato una fonte ieri.

L'accordo potrebbe includere una dichiarazione di colpevolezza per reato penale da parte di Bnp Paribas per violazione dell'International Emergency Economic Powers Act, aggiunge un'altra fonte vicina alla vicenda.

Il Wall Sreeet Journal nelle scorse settimane aveva per prima lanciato la notizia di un potenziale accordo parlando di una maxisanzione inferiore ai 10 miliardi di dollari.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia