Novartis, procura Siena indaga AD italiano per truffa su vaccini-fonte

venerdì 20 giugno 2014 12:14
 

FIRENZE, 20 giugno (Reuters) - La procura di Siena ha indagato per truffa aggravata l'amministratore delegato della branca italiana di Novartis Vaccines and diagnostics per il presunto costo gonfiato di un vaccino anti-influenzale e di un altro contro il virus dell'aviaria H1N1.

Lo riferisce una fonte a diretta conoscenza dell'inchiesta.

L'amministratore delegato della società, che ha la sede principale a Siena, è Francesco Gulli.

Secondo gli inquirenti, attraverso un meccanismo di sovraffaturazione dei principi attivi la società farmaceutica avrebbe gonfiato i costi ottenendo un maggior indennizzo di crca 2,7 milioni di euro ai danni del ministero della Salute.

I carabinieri del Nas, su ordine della procura, hanno eseguito perquisizioni presso le sedi di Novartis a Siena e Varese.

L'inchiesta, ha detto la fonte, ha preso origine da una verifica fiscale eseguita dall'Agenzia delle entrate presso Novartis.

Un funzionario dell'azienda, raggiunto telefonicamente, ha annunciato a breve la diffusione di un comunicato stampa per commentare la notizia.

Sul sito it.reuters.com le notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia