Uccmb, Unicredit, scadenza per offerte prorogata a metà luglio

venerdì 20 giugno 2014 11:37
 

MILANO, 20 giugno (Reuters) - Il termine per presentare offerte vincolanti per Uccmb, banca controllata da Unicredit specializzata nella gestione dei crediti anomali, slitta fino a metà luglio.

Lo dice una fonte a diretta conoscenza del dossier. "I tempi sono stati prolungati di qualche giorno per dare la possibilità a tutti gli interessati di formulare la loro proposta", dice la fonte, secondo cui le richieste "sono tante". "La banca ha comunque l'obiettivo di chiudere l'operazione entro luglio", aggiunge.

Nessun commento immediato da Unicredit.

Ieri Sergio Iasi, amministratore delegato di Prelios , che con il fondo americano Fortress sta partecipando alla gara, aveva anticipato un possibile slittamento delle offerte per Uccmb e per Release, bad bank nata dalla ristrutturazione di Banca Italaese (Banco Popolare ).

"Sono in corso incontri su Uccmb, ci sono rumours di proroga di qualche giorno dei termini per le offerte oltre al 30 giugno", aveva detto Iasi.

Per quanto riguarda le tempistiche della gara su Release, la 'bad bank' in cui sono confluiti i crediti non performing e il portafoglio immobiliare ex Italease, l'AD di Prelios ha parlato di una decisione "entro l'estate". Banco Popolare nei giorni scorsi ha ammesso che la tabella di marcia iniziale subirà qualche ritartdo.

Secondo indiscrezioni stampa e rumor di mercato, in lizza per Uccmb sono, oltre a Fortress-Prelios, Cerberus-Jupiter (società del gruppo Cerved) e Goldman Sachs-Deutsche Bank e Tpg. Per Release, oltre a Prelios-Fortress, sono circolati i nomi di Apollo Global Management, Blackstone, Cerberus e Lone Star. La lista è comunque fluida è qualcuno potrebbe avere già deciso di lasciare la gara.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia