BORSE ASIA-PACIFICO - Dopo euforia su Fed, oggi mercati ritracciano

venerdì 20 giugno 2014 08:37
 

INDICE                        ORE  8,25    VAR %    CHIUS. 2013
 ASIA-PAC.                     488,70       -0,52    468,16
 TOKYO                         15.349,42    -0,08    16.291,31
 HONG KONG                     23.217,81    0,22     22.656,92
 SINGAPORE                     3.263,95     -0,16    3.167,43
 TAIWAN                        9.273,79     -0,46    8.611,51
 SEUL                          1.968,07     -1,20    2.011,34
 SHANGHAI COMP                 2.020,50     -0,16    2.115,98
 SYDNEY                        5.419,50     -0,89    5.352,21
 MUMBAI                        25.253,04    0,20     21.170,68
 
    20 giugno (Reuters) - I mercati asiatici sono negativi o piatti oggi, dopo
l'euforia di ieri per i giudizi positivi della Federal Reserve sull'economia Usa
e le indicazioni di politica monetaria, mentre il Brent ha toccato i massimi da
9 mesi sull'onda delle notizie di duri scontri in Iraq.
    Intorno alle 8,25 italiane l'indice Msci dell'area Asia-Pacifico
, che non comprende Tokyo, segna -0,52% a 488,70 punti.
    SEOUL è stata la piazza peggiore (-1,2%), con la chiusura ai minimi di sei
settimane, a causa dei timori sui profitti, che hanno spinto gli investitori
esteri a vendere massicciamente titoli di giganti dell'export come Samsung.
    SYDNEY ha chiuso a -0,89%, con gli investitori preoccupati della situazione
in Iraq, dopo la notizia che i combattimenti tra insorti sunniti e truppe
governative potrebbero limitare le esportazioni di petrolio del secondo maggior
produttore Opec.
    In ribasso anche TAIWAN, che ieri aveva chiuso ai massimi da sei anni, come
è in calo anche la borsa australiana. 
    SHANGHAI ritraccia, in quella che è la peggiore settimana almeno da fine
aprile. A pesare sul mercato, anche oggi, il significativo numero di Ipo che
hanno distratto l'attenzione di molti investitori. L'indice CSI300,
che riunisce i maggiori titoli di Shanghai e Shenzhen, è invece leggermente
positivo.
    HONG KONG, che ieri non aveva beneficiato del rally post-Fed, presenta il
segno positivo grazie soprattutto al rimabalzo dei titoli legati al gioco
d'azzardo a Macao. Positiva anche MUMBAI, nonostante i timori degli investitori
per le vicende in Medio Oriente; aiuta il forte rimbalzo di titoli ad elevata
capitalizzazione come Oil and Natural Gas.
    
    
Sul sito it.reuters.com le notizie Reuters in italiano. Le top news anche su
www.twitter.com/reuters_italia