Ilva, Ronchi: risanamento ambientale funziona, ma servono 800 mln

giovedì 19 giugno 2014 13:33
 

* Oggi a Taranto al via il processo per disastro ambientale

* Per Arpa qualità del'aria nettamente migliorata

* Per interventi ambientali servono 550 mln euro entro fine anno

* Nel 2013 bilancio Ilva in rosso per 454 mln euro

di Massimiliano Di Giorgio

ROMA, 19 giugno (Reuters) - L'ex subcommissario di Ilva ed ex ministro dell'Ambiente Edo Ronchi ha detto oggi che lo stabilimento siderurgico di Taranto è in via di risanamento ambientale, che la qualità dell'aria in città è nettamente migliorata e che per proseguire nell'opera servono 800 milioni di euro entro un anno.

Intanto, proprio oggi, è cominciato nella città pugliese il processo per disastro ambientale che vede tra gli imputati due membri della famiglia Riva - proprietaria dell'impianto commissariato un anno fa dal governo - ex dirigenti e amministratori, tra cui il presidente della Puglia Nichi Vendola.

"Per completare i numerosi e complessi interventi, rispettando le scadenza previste dal piano ambientale approvato qualche settimana fa dal governo, e per contribuire ad affrontare la crisi dell'Ilva, servono 800 milioni di euro entro il giugno 2015", ha detto Ronchi, il cui mandato è scaduto il 4 giugno, in una conferenza stampa.

Della somma, 550 milioni servono entro la fine di quest'anno, altri 250 milioni entro la metà del prossimo. Finora, ha detto Ronchi, Ilva ha impegnato negli interventi quasi 576 milioni, per un totale di fatture già ricevute di circa 138 milioni. Complessivamente, le misure di risanamento costeranno 1,8 miliardi.   Continua...