Eni, impianto Zubair non colpito da disordini, resta personale essenziale

mercoledì 18 giugno 2014 19:23
 

MILANO, 18 giugno (Reuters) - L'impianto Eni di Zubair in Iraq non è attualmente colpito dai disordini che stanno interessando il Paese ma la società ha deciso di fare restare sul posto solo il personale essenziale.

E' quanto ha fatto sapere un portavoce di Eni.

"La sicurezza del personale è la nostra priorità, e continueremo a monitorare molto attentamente la situazione in Iraq. Al momento la regione di Bassora, dove si trova l'impianto di Zubair, non è stata colpita dai disordini e teniamo sul posto solo il personale essenziale", ha detto un portavoce di Eni in un messagio via mail.

Intanto oggi i militanti sunniti hanno preso il controllo della maggior parte della più grossa raffineria irachena, che si trova a Baiji, nel nord del paese, e che è sotto assedio da quando i militanti sunniti hanno iniziato una grossa offensiva militare nel nord dell'Iraq la scorsa settimana.

- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 

AGGIORNAMENTO

  • Italy
  • US
  • UK
  • Europe
Eni, impianto Zubair non colpito da disordini, resta personale essenziale | Notizie | Società Estere | Reuters.com
    chart
  • FTSEMIB
    21,210.57
    -0.38%
  • FTSE Italia All-Share Index
    23,469.55
    -0.38%
  • Euronext 100
    1,028.06
    -0.01%