Forex, dollaro sostenuto da dati inflazione in attesa Fed

mercoledì 18 giugno 2014 14:34
 

NEW YORK, 18 giugno (Reuters) - Il dollaro è poco mosso
rispetto alle principali controparti e resta supportato
dall'accelerazione, maggiore delle attese, dell'inflazione Usa a
maggio, che ha spinto alcuni investitori a ritenere possibile un
anticipo dei tempi per un rialzo dei tassi da parte di Federal
Reserve, di cui in serata si conoscerà l'esito del comitato di
politica monetaria.
     Nelle previsioni degli economisti interpellati da Reuters
in un sondaggio, l'istituto centrale americano non dovrebbe
toccare i tassi, fermi poco sopra lo zero da fine del 2008,
prima della seconda metà dell'anno prossimo. Ma, anche alla luce
dei numeri dell'inflazione di ieri, in conferenza stampa i toni
del presidente Janet Yellen potrebbero rivelarsi meno morbidi
che in passato.
    Intorno alle 14,30 il biglietto verde scivola dello 0,1% nei
confronti dell'euro, che passa di mano a 1,3565 dollari.
Il dollaro è pressocché invariato  nei confronti dello yen, in
area 102,20. 
    "La ripresa si sta manifestando con chiarezza negli Stati
Uniti e ci aspettiamo che la Fed diventi più restrittiva nel
terzo trimestre. Quindi stiamo suggerendo di acquistare il
biglietto verde a scapito di valute a basso rendimento come lo
yen", dice Yujiro Goto, analista di Nomura. 

                             ORE 14,30               CHIUSURA
 EURO/DOLLARO         1,3565/67                 1,3545  
 DOLLARO/YEN          102,15/17                 102,14  
 EURO/YEN          138,56/58                 138,38 
 EURO/STERLINA     0,8002/05                 0,7986  
 ORO SPOT         1.273,40/4,10          1.271,19/1,81
    
   
 
Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le
top news anche su www.twitter.com/reuters_italia