Borsa Milano appena positiva in attesa Fed, in calo Mps, Pop Etruria

mercoledì 18 giugno 2014 13:02
 

MILANO, 18 giugno (Reuters) - La borsa di Milano si mantiene in frazionale rialzo a metà giornata in linea con il resto d'Europa in un clima di attesa in vista delle decisioni della Fed sulla politica monetaria.

"Oggi non ci aspettiamo che la Federal Reserve annunci rilevanti azioni di politica monetaria, durante l'incontro del Federal Open Market Committee (Fomc)", commenta David Basola, responsabile Italia di Mirabaud AM, convinto che la Fed "manterrà a lungo la propria attuale politica di tassi di interesse bassi.

"Per quanto riguarda il tapering, probabilmente la Fed annuncerà un ulteriore taglio del programma di allentamento quantitativo, portandolo così a 35 miliardi di dollari", aggiunge.

Intorno alle 13 il FTSEftsemib sale dello 0,14%, l'Allshare dello 0,1%, mentre il futures sul FTSEMib continua a galleggiare intorno a quota 22.000. Volumi intorno a 1,2 miliardi di euro.

In Europa il FTSEurofirst 300 sale dello 0,2% mentre i derivati sugli indici Usa sono poco mossi.

In luce MEDIASET che sale dell'1%, sotto i massimi d'apertura, dopo che Telefonica ha ufficializzato un'offerta vincolante sulla quota del Biscione in Digital Plus, già anticipata da indiscrezioni di stampa.

In forte calo MONDADORI, che cede il 7% a 1,0672 euro dopo il collocamento del 12% circa del capitale a 1,06 euro per azione, che lascerà comunque Fininvest sopra la soglia di controllo assoluto del gruoppo editoriale.

Cede il 5,9% MPS a 2,41 euro dopo il balzo di ieri; poco mossi i diritti dell'aumento a 19,53 euro. A questa resta ancora conveniente il diritto anche se il gap si è ridotto rispetto a ieri.

Sostanzialmente allineati invece i valori di diritti e azioni CARIGE, i primi nn rialzo dello 0,8% a 0,259 euro, le seconde in calo del 2,2% a 0,1775 euro. Mediobanca, a capo del consorzio di garanzia dell'aumento di capitale in corso, ha annunciato questa mattina di aver iniziato l'attività di arbitraggio tra diritti e azioni.   Continua...