PUNTO 1-Mps annulla perdite su ricoperture in vista avvio aumento lunedì

venerdì 6 giugno 2014 14:25
 

(Aggiorna con recupero titolo, dettagli)

MILANO, 6 giugno (Reuters) - Mps si muove fra piatto e in lieve calo, recuperando quasi tutto il ribasso della mattina dopo che ieri sono stati resi noti i termini della ricapitalizzazione da 5 miliardi a un prezzo di 1 euro per ciascuna nuova azione, in rapporto di 214 azioni di nuova emissione per ogni 5 possedute, a sconto del 35,5% rispetto al prezzo di chiusura di ieri.

I dealer parlano di ricoperture dopo che la Consob in una comunicazione a firma del presidente Giuseppe Vegas ricorda che da lunedì prossimo, giorno dell'avvio dell'aumento, ci sarà il divieto di vendite allo scoperto: "L'aumento in parola presenta caratteristiche di forte diluizione. Tale circostanza determina un elevato rischio che durante il periodo di offerta in opzione delle nuove azioni si verifichino anomalie di prezzo, consistenti in una forte sopravvalutazione del prezzo di mercato delle azioni rispetto al loro valore teorico", si legge. "Si richiama pertanto l'attenzione al puntuale rispetto da parte di chiunque, persone fisiche e giuridiche, anche estere, del divieto di effettuare vendite allo scoperto in assenza della disponibilità dei titoli".

Intorno alle 15,00 il titolo perde lo 0,7% a 24,94 euro esprime e volumi per oltre 6,3 milioni di pezzi, pari a una volta e mezz ala media dei cinque giorni. Icbpi scrive che, ai prezzi di chiusura di ieri (25,13 euro), il prezzo post stacco del diritto sarebbe pari a 1,55 euro.

Stamani un altro trader aveva rilevato che "il ribasso è fisiologico visto che si tratta una grossa richiesta di cash".

In uno studio Akros, che conferma il giudizio di REDUCE sul titolo, scrive che "l'emissione dei diritti è altamente diluitiva perché quasi tutto il valore va sui diritti di sottoscrizione. L'andamento di questi sarà importante nelle prossime due settimane".

(Giancarlo Navach)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia