PUNTO 3-Bce annuncia pacchetto misure espansive contro bassa inflazione

giovedì 5 giugno 2014 16:00
 

(aggiunge altre considerazioni Draghi, reazione mercati)

FRANCOFORTE, 5 giugno (Reuters) - La Bce interromperà la sterilizzazione della liquidità generata dal programma Smp, si prepara a varare un programma di acquisto di cartolarizzazioni (Abs), offrirà nuovi finanziamenti a lungo termine alle banche e continuerà a garantire l'allocazione della liquidità a rubinetto, tenendosi pronta ad intervenire ancora con rapidità se necessario.

Sono queste le misure di politica monetaria annunciate dal presidente della Bce Mario Draghi in conferenza stampa, dopo che il meeting odierno della banca centrale ha già deciso, come da attese, il taglio del costo del denaro al nuovo minimo storico e il passaggio in negativo per la prima volta del tasso sui depositi overnight.

"Abbiamo deciso per una combinazione di misure (...) che sosterranno il credito all'economia reale. Questo pacchetto include un'ulteriore riduzione dei tassi di interesse della Bce, operazioni di finanziamento a lungo termine finalizzate, un lavoro preparatorio all'acquisto di cartolarizzazioni e un prolungamento delle procedure di allocazione 'full allotment'" ha affermato Draghi, aggiungendo che tali misure riporteranno l'inflazione al target, anche se nel medio termine le aspettative sui prezzi rimangono "ben ancorate" e vengono nuovamente esclusi dalla segnali di deflazione.

Sul programma di acquisto di Abs il presidente della Bce ha sottolineato che non ne è stato al momento discusso l'importo, ma solo il fatto che debba essere legato al settore non finanziario dell'economia.

'TARGETED LTRO'

Nel dettaglio, i nuovi "targeted Ltro" (Tltro) saranno due, uno in settembre e uno in dicembre, con un importo iniziale combinato di 400 miliardi di euro e scadenza prevista per entrambi nel settembre 2018. Le banche, ha spiegato il numero uno della Bce, avranno inizialmente la possibilità di ottenere fondi per il 7% dell'importo totale dei loro affidamenti al settore privato non finanziario dell'area euro, con l'esclusione dei mutui immobiliari alle famiglie. Inoltre, tra marzo 2015 e giugno 2016 le banche potranno ricevere ogni trimestre fino a tre volte l'importo dei loro affidamenti netti sempre a favore del settore privato non finanziario dell'area euro, con l'esclusione dei prestiti alle famiglie per l'acquisto di case.

Dopo 24 mesi dall'inizio dei due Ltro, le banche avranno la facoltà di rimborsare i fondi ottenuti.   Continua...