Roche-Novartis, Finanza perquisisce sede Agenzia del farmaco

giovedì 5 giugno 2014 12:55
 

ROMA, 5 giugno (Reuters) - I militari della Guardia di Finanza hanno perquisito oggi gli uffici romani dell'Aifa, l'agenzia italiana del farmaco, nell'ambito dell'inchiesta sul presunto accordo tra società farmaceutiche per limitare la diffusione di un farmaco economico usato per alcune malattie dell'occhio.

Lo riferisce una fonte giudiziaria.

Secondo la fonte la perquisizione, disposta dalla procura di Roma, ha portato all'acquisizione di alcuni documenti relativi all'accordo per la determinazione dei prezzi tra Aifa e le case farmaceutiche Roche e Novartis del medicinale Avastin - nettamente più economico, prodotto da Roche - e Lucentis, farmaco di marca Novartis.

Per il momento Aifa non ha voluto commentare la notizia.

I magistrati indagano per aggiotaggio semplice, truffa allo Stato e disastro doloso. Quattro dirigenti e amministratori delle due aziende sono indagati.

L'inchiesta ha preso avvio dopo che lo scorso 5 marzo l'Antitrust ha multato le due case farmaceutiche svizzere per oltre 180 milioni di euro per un presunto cartello.

Per la medesima vicenda, la Procura di Torino ha indagato Roche e Novartis per associazione a delinquere e disastro doloso.

A fine maggio il ministero della Salute ha annunciato di aver chiesto alle due aziende un risarcimento da 1,2 miliardi di euro per danni al Sistema sanitario nazionale.

Sul sito it.reuters.com le notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia