Telefonica perde ricorso contro Cade su Telecom Italia, Vivo - stampa

giovedì 5 giugno 2014 11:10
 

MILANO, 5 giugno (Reuters) - Telefonica ha perso il ricorso contro il provvedimento dell'autorità antitrust Cade di fine 2013, che chiede al gruppo spagnolo di cedere la sua partecipazione in Telecom Italia o di far entrare un partner nell'operatore mobile brasiliano Vivo.

Lo riferisce il periodico brasiliano Estadao, spiegando che "il 4 maggio l'organismo di tutela della concorrenza ha respinto il ricorso dell'operatore di telefonia".

Il Cade ha confermato la multa a Telefonica di 15 milioni di reais, legata all'accordo dello scorso anno con gli azionisti italiani di Telco, socio di riferimento di Telecom Italia.

Il 4 dicembre 2013 il Cade ha approvato l'acquisizione da parte di Telefonica della partecipazione di Portugal Telecom in Vivo con alcune restrizioni.

Considerando che Tim Participacoes (Tim Brasil), controllata di Telecom Italia, è in concorrenza con Vivo, il Cade ha deciso che l'operazione può essere approvata se Telefonica non detiene nessuna partecipazione indiretta in Tim Brasil e se in Vivo entra un nuovo socio.

L'operatore spagnolo ha tempo 18 mesi per aderguarsi alle disposizioni del Cade.

Telco, detiene il 22,4% del capitale Telecom Italia, ed è partecipata, in termini di diritti di voto, da Telefonica con il 46,18%, da Intesa Sanpaolo e Mediobanca con l'11,62% e da Generali con il 30,58%.

La holding va verso lo scioglimento e, dopo l'operazione, Telefonica, considerando che con azioni Telco senza diritto di voto arriva al 66% della holding, sarà il primo azionista del gruppo italiano con una partecipazione di poco inferiore al 15%.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia