GM, incidenti mortali frontali più frequenti rispetto a case concorrenti

martedì 3 giugno 2014 15:27
 

3 giugno (Reuters) - Almeno 74 persone sono morte in incidenti con auto prodotte da General Motors (GM), che hanno qualche somiglianza con quelli in cui i veicoli avevano difetti dell'accensione, che hanno registrato ricorsi da parte dei famigliari di 13 vittime.

Reuters ha cercato nel database nazionale Fatality Analysis Reporting System (FARS) i dati sui frontrali in cui non è scattato l'air-bag e il conducente è morto.

Il difetto all'accensione può spegnere il motore durante la guida e quindi impedire all'air-bag di mettersi in funzione.

Secondo l'analisi di Reuters, questi incidenti si sono verificati con maggior frequenza su veicoli GM rispetto a quelli della concorrenza.

Ha comparato l'incidenza di questo tipo di incidenti per Chevrolet Cobalt e Saturn Ion, le auto di più alta gamma tra quelle GM richiamate (2,6 milioni complessivamente) per difetti all'accensione contro i veicoli dei concorrenti: Ford Focus, Honda Civic e Toyota Corolla.

La frequenza nel modello Ion é quasi sei volte quello della Corolla e il doppio della Focus. Il dato di Ion é pari a 5,9 su 100.000 veicoli venduti, Cobalt a 4,1, Ford Focus a 2,9, Civic a 1,6, Corolla a 1.

Non è chiaro quanti degli incidenti identificati da Reuters fossero legati a veicoli con difetti di accensione.

GM ha fornito pochi elementi e ha parlato di 13 vittime, guardando alle cause legali contro la casa automobilistica.

Sempre consultando i dati FARS, tra il 2003 e il 2012, Reuters ha identificato 45 incidenti in cui il conducente è morto per la Cobalt e 29 la Ion. In situazioni simili ci sono state 44 vittime nella Ford Focus, 41 per l'Honda Civic e 24 nella Toyota Corolla.   Continua...