Forex, dlr sotto pressione, resta vicino a minimi 2 settimane su euro

venerdì 20 giugno 2014 10:50
 

LONDRA, 20 giugno (Reuters) - Dollaro ancora sotto pressione
questa mattina, ormai avviato a chiudere la settimana di
deprezzamento più marcato da oltre due mesi rispetto alle
principali altre valute mondiali.
    Sul biglietto verde pesa l'outlook di politica monetaria
particolarmente accomodante fornito dalla Fed nel recente
meeting, anche se i buoni dati economici di ieri hanno
confermato il trend di rafforzamento dell'economia Usa nel
secondo trimestre.
    "Il dollaro non se l'è passata bene dopo che la Fed ha
deluso qualche operatore che si aspettava dalla Yellen uno
spostamento verso toni meno accomodanti", afferma lo strategist
di Nordea, Niels Christensen.
    Il 'dollar index', che mette a confronto il biglietto
verde con un paniere delle principali valute internazionali,
scambia a metà mattinata in area 80,33, poco sopra il minimo da
un mese di 80,147.
    L'euro dollaro tratta a sua volta in prossimità del minimo
intraday di 1,3604, comunque non lontano dal picco da due
settimane di 1,3644 visto nei giorni scorsi proprio in
concomitanza con il meeting della Fed.
    "L'euro appare ben supportato. Certo, la Bce ha allentato la
politica monetaria, ma questo non cambia il fatto che la zona
euro sta registrando un avanzo, sia di partite correnti sia
commerciale. Il resto dipende da come si muovono i dati
economici e da come evolve la situazione negli Usa", spiega
l'analista di Mizuho Securities Sho Aoyama.    
       
                             ORE 10,45               CHIUSURA
 EURO/DOLLARO         1,3609/10                 1,3608  
 DOLLARO/YEN          101,97/99                 101,91  
 EURO/YEN          138,77/83                 138,72 
 EURO/STERLINA     0,7977/79                 0,7984   
 ORO SPOT         1.308,36/9,13         1.319,70/20,50 
    
    
    Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in
italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia