BORSE ASIA-PACIFICO - Indici in rialzo su Pmi Cina positivo

lunedì 2 giugno 2014 08:41
 

INDICE                          ORE 8,30    VAR %   CHIUS. 2013
 MSCI ASIA-PAC.                      487,64   +0,03       468,16
 TOKYO                            14.935,92   +2,07    16.291,31
 HONG KONG                           chiusa            22.656,92
 SINGAPORE                         3.298,35   +0,08     3.167,43
 TAIWAN                            9.075,91   -0,36     8.611,51
 SEUL                              2.002,00   +0,35     2.011,34
 SHANGHAI COMP                       chiusa            2.115,978
 SYDNEY                             5.518,1   +0,47    5.352,214
 MUMBAI                           24.546,50   +1,36    21.170,68
    2 giugno (Reuters) - I dati incoraggianti sull'attività
manifatturiera cinese e un'altra chiusura da record di Wall
Street hanno portato in territorio positivo le borse dell'area
Asia-Pacifico. 
    "L'appetito per il rischio è aumentato dopo i dati dalla
Cina, ma la direzione del mese dipenderà soprattutto da altri
dati economici come quelli sull'occupazione Usa di questa
settimana", ha detto Hikaru Sato, analista della Daiwa
Securities a Tokyo.
    L'attività delle imprese manifatturiere cinesi è cresciuta a
maggio al ritmo più veloce degli ultimi cinque mesi, grazie
all'aumento degli ordinativi, come hanno mostrato ieri i dati
ufficiali, rafforzando l'opinione che la seconda economia
mondiale abbia ripreso slancio.
    Intorno alle 8,30  italiane l'indice Msci dell'area
Asia-Pacifico, che non comprende Tokyo, sale
dello 0,03%.
    HONG KONG E SHANGHAI sono chiuse per festività.
    SINGAPORE è in lieve rialzo, spinta dai guadagni del gruppo
dei media Singapore Press Holdings Ltd (+1,46%). Il
titolo è oggetto di ricoperture dopo che ha perso venerdì scorso
il 3,5%.
    SEUL ha chiuso in rialzo sopra la soglia psicologicamente
importante dei 2.000 punti. Gli investitori stranieri sono stati
compratori netti di azioni coreane per 205 milioni di dollari,
allungando a 15 sedute consecutive la serie degli acquisti
netti.
    SYDNEY ha chiuso positiva, sostenuta dai bancari che hanno
compensato le perdite del comparto minerario. Karoon Gas
 ha fatto un balzo del 42%, ai massimi da quattro mesi,
alla notizia che venderà la sua quota in Poseidon Browse Basin a
Origin Energy per 800 millioni di dollari. Origin
Energy ha perso il 3,3%.
    
    
Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le
top news anche su www.twitter.com/reuters_italia