Ilva, Marcegaglia: interessati, ma serve chiarezza

venerdì 30 maggio 2014 17:19
 

di Silvia Antonioli e Massimiliano Di Giorgio

LONDRA/ROMA, 30 maggio (Reuters) - L'azienda siderurgica Marcegaglia è interessata a investire in Ilva, insieme ad almeno un altro partner, ma spiega di aver bisogno di maggiori informazioni sulla situazione finanziaria della società, oggi commissariata dal governo.

"Siamo interessati al ruolo di player attivo nel processo di potenziale ricapitalizzazione, insieme a un partner industriale, ha detto a Reuters Antonio Marcegaglia, amministratore delegato dell'azienda, aggiungendo che un produttore di acciaio come ArcelorMittal sarebbe un buon partner per un'acquisizione, data la sua esperienza nel settore e la solidità finanziaria.

Ieri rappresentanti di ArcelorMittal, gigante mondiale dell'acciaio, hanno incontrato a Roma il ministro dello Sviluppo economico Fedetica Guidi. Né l'azienda né il ministero hanno voluto fare commenti sulla riunione.

Successivamente, il ministro ha ricevuto la famiglia Riva, proprietaria dell'Ilva, anche se da un anno l'azienda è commissariata per assolvere alle prescrizioni ambientali imposte dal governo all'impianto di Taranto, la più grande acciaieria d'Europa.

Nelle stesse ore, il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Graziano Delrio incontrava il commissario dell'Ilva Enrico Bondi, il cui mandato, se il governo non lo rinnoverà, scade il 4 giugno.

Sempre ieri, il presidente dell'Ilva ha detto che sulla questione dell'Ilva serve un cambio di passo... nel giro di qualche giorno".

"Comunque le condizioni sono ancora troppo poco chiare al momento, per prendere iniziative da parte nostra. Abbiamo maggiore chiarezza sui numeri di Ilva, sui costi, sugli investimenti e sul passivo precedente", ha detto ancora Marcegaglia.

La sua società, che produce tubi, piastre e bobine di acciaio, è uno dei principali clienti sia di Ilva che di ArcelorMittal.   Continua...