Btp poco mossi, attesa per Bce, occhi su dichiarazioni banchieri Fed

venerdì 30 maggio 2014 12:08
 

MILANO, 30 maggio (Reuters) - Mercato obbligazionario
italiano poco mosso, con la prevalenza di un tono di lieve
rialzo, al termine della mattinata.
    Gli operatori sottolineano che, dopo gli scossoni dei giorni
precedenti, una pausa per tirare il fiato appare fisiologica.
Anche perché nuovi smottamenti arriveranno con le decisioni
della Banca centrale europea in materia di allentamento della
politica monetaria.
    L'esito delle elezioni europee ha rassicurato i mercati, che
temevano un successo del Movimento Cinque Stelle. E le aste dei
giorni successivi hanno fotografato la ritrovata tranquillità e
la relativa fiducia nelle prospettive dell'Italia.
    "E' tutto molto tranquillo", sottolinea un trader. "Volumi
contenuti. Sono tutti alla finestra, in attesa della Bce".
    Qualcosa potrebbe cambiare nelle prossime ore. Il
calendario, infatti, prevede la pubblicazione dei dati Usa su
consumi e redditi personali di aprile (con l'indice Core Pce),
il Pmi Chicago di maggio e l'indice calcolato dall'Università
del Michigan sulla fiducia dei consumatori sempre a maggio.
    "Gli indicatori Usa sono attesi, soprattutto dopo il dato
deludente sul Pil", dice un dealer.
    Occhi puntati, inoltre, sulla raffica di interventi di
banchieri della Fed: il calendario prevede che parlino Pianalto
(Cleveland) e il suo successore designato Loretta Mister, Lacker
(Richmond) e Plosser (Filadelfia).
    Nella notte italiana ci sono state diverse prese di
posizione da parte di esponenti della banca centrale americana,
che, spiega un trader, "si sono dimostrati più hawkish del
previsto rispetto alle dinamiche dei tassi prospettici".
  
    Qualche fibrillazione, proseguono gli operatori, avrebbe
potuto essere provocata dalla pubblicazione del paper Bce-BoE
sulle cartolarizzazioni. Ma, al momento, gli investitori
sembrano aver reagito con compostezza alla prospettiva di un
rilancio del mercato degli Abs.  
    Lo spread di rendimento tra Btp e Bund decennali tratta in
area 163 punti base, in lieve calo rispetto alla chiusura di
ieri.
    Bassi i volumi di scambio, a causa anche del ponte
dell'Ascensione, che ha ridotto l'attività su diverse piazze
europee. Per quanto riguarda l'Italia, il ponte in occasione
della festa della Repubblica incide sugli scambi.  
             
============================ 11,50 =============================
FUTURES BUND GIUGNO         146,65   (-0,28)  
FUTURES BTP GIUGNO          125,24   (+0,05)   
BTP 2 ANNI (MAR 16)     102,817  (+0,014)  0,788%
BTP 10 ANNI (MAR 24)   113,162  (+0,067)  2,956%
BTP 30 ANNI (SET 44)   111,683  (+0,157)  4,115% 
========================= SPREAD (PB)===========================
           
                                                 ULTIMA CHIUSURA
 
TREASURY/BUND 10 ANNI  115           112 
BTP/BUND 2 ANNI           71            73        
 
BTP/BUND 10 ANNI       163           165 
  livelli minimo/massimo            163,7-169,3   159,9-165,7   
BTP/BUND 30 ANNI       187           189
SPREAD BTP 10/2 ANNI                   216,8         213,8  
SPREAD BTP 30/10 ANNI                  115,9         116,4
================================================================
    
    
Sul sito  www.reuters.it  altre notizie Reuters in italiano. 
Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia