Borsa Milano in lieve calo a fine mattina, Banca Etruria +20% dopo Opa Vicenza

giovedì 29 maggio 2014 12:19
 

MILANO, 29 maggio (Reuters) - Piazza Affari si avvia a terminare la mattinata senza scosse consolidando sui recenti guadagni in attesa della riunione della Bce di giovedì prossimo.

La scommessa è che la banca centrale europea vari finalmente delle misure espansive per l'economia, ma in assenza di dati macro in agenda il mercato preferisce tirare il fiato.

"I listini restano in attesa delle decisioni della Bce dela prossima settimana che potrebbe adottare nuove misure di stimolo monetario per fronteggiare i rischi di bassa inflazione", si legge nella 'morning call' di Bnl.

Intorno alle 12,15 l'indice FTSE Mib cede lo 0,43%, l'Allshare lo 0,39%. Piatta Francoforte, debole Parigi, leggermente positiva Londra. Volumi per 734 milioni di euro.

BANCA ETRURIA viaggia a +20% e si avvicina al prezzo di 1 euro fissato per l'Opa di Popolare Vicenza annunciata stamani. I volumi sono pari a quasi otto volte la media sull'intera seduta dell'ultimo mese e a 14 volte quella su cinque giorni.

ENEL cede quasi 2% dopo la bocciatura a 'sell' da parte di Citi Research secondo cui alcune assunzioni del piano sembrano irrealistiche alla luce dei recenti sviluppi del mercato.

Debole anche FIAT dopo i recenti rialzi e a causa di duvvi che permangono sul piano industriale, in particolare sulle modalità di finanziamento. Qualcuno guarda alla possibilità di un aumento di capitale, ipotesi smentita più volte dall'Ad Sergio Marchionne. Volumi nella norma. Lo stoxx europeo del settore è poco mosso.

Deboli le BANCHE sulla scia del ribasso del comparto a livello europeo.

  Continua...