Borsa Milano chiude in lieve calo, prese profitto dopo rally ieri

martedì 27 maggio 2014 18:05
 

MILANO, 27 maggio (Reuters) - Piazza Affari chiude in lieve calo una seduta di prevalenti realizzi dopo il rally della vigilia innescato dal risultato elettorale.

Rispetto alle altre piazze europee positive, la borsa milanese sconta la brillante performance di ieri e il mancato traino dei bancari.

Passata l'euforia delle elezioni, lette come un segnale di stabilità e di allontanamento delle spinte anti-europee, gli investitori passano a concentrarsi sulla riunione della Bce della prossima settimana da cui si attendono un nuovo allentamento monetario.

Sul mercato dei titoli di Stato, che ha visto oggi l'asta dei Ctz e Btp indicizzati, il differenziale di rendimento tra Italia e Germania ha visto un leggero ampliamento con il tasso del decennale al 3%.

"Dopo il balzo di ieri un piccolo ritracciamento ci sta tutto. Nel dubbio, e in assenza di notizie particolari oggi, qualcuno vende, ma cambia poco", commenta un trader.

L'indice FTSE Mib perde lo 0,42% dopo il +3,6% messo a segno ieri, mentre l'Allshare cede lo 0,3%.

In Europa il FTSEurofirst 300 sale dello 0,17% con Londra, ieri chiusa, a +0,4%, Parigi poco mossa e Francoforte in rialzo dello 0,49%.

A Milano i bancari prendono fiato dopo la corsa della vigilia, ad eccezione di POP MILANO, la migliore con +2,4%, che ha annunciato la chiusura dell'asta sui diritti inoptati dell'aumento di capitale nel primo giorno di vendita.

Restano indietro gli altri bancari con POP EMILIA a +0,94%, BANCO POPOLARE a +0,75% e MPS a +0,73%. In terreno negativo le big UNICREDIT ( -0,4%) e INTESA SANPAOLO (-0,99%).   Continua...