Btp poco mossi dopo rally ieri, aste Ctz e Btpei, 10 anni sotto 3%

martedì 27 maggio 2014 12:50
 

MILANO, 27 maggio (Reuters) - - Secondario italiano poco
mosso a metà seduta in una giornata che ha visto il Tesoro
collocare complessivamente 4 miliardi di euro tra Ctz e Btpei.
Il mercato conslida il forte rally di ieri sulla scia del
risultato elettorale europeo che ha consegnato al Pd del premier
Matteo Renzi una vittoria netta.
    Attorno alle 12,40 il differenziale di rendimento tra i
benchmark italiani e tedeschi quota 164 punti
base, poco mosso rispetto ai 163 della chiusura di ieri.
Parallelamente il rendimento del decennale italiano
 è pari a 2,98%, pressoché invariato da ieri da
2,99% di ieri.
    In particolare nell'asta odierna - che ha visto collocati
complessivamente Ctz e Btpei al massimo della forchetta da 3-4
miliardi - il Tesoro ha collocato 3 miliardi di euro di Ctz
aprile 2016, con un rendimento medio dello 0,786%, invariato da
quello dell'asta di fine aprile, e con bid to cover a 1,51 da
1,47. 
    Per quanto riguarda il Ctz il rendimento al netto della
retrocessione della commissione dello 0,15% si attesta a 0,867%
in linea con lo 0,871% della quotazione sul mercato secondario a
metà seduta. 
    "Per il Ctz il bid to cover è stato pari a 1,51 migliore
dell'ultima volta: non siamo ai livelli del picco di domanda ma
sicuramente la domanda è ancora buona. I livelli sono un pò più
bassi delle aste di marzo, febbraio e gennaio ma è andata
abbastanza bene", commenta uno strategist.
    
    VERSO ASTA BOT, RENDIMENTO VISTO IN CALO
    L'appuntamento di oggi è il primo della tornata d'aste di
fine mese che vedrà domani il Tesoro offrire 6,5 miliardi di Bot
6 mesi e giovedì tra 6 e 7,5 miliardi in riaperture di Btp a 5 e
10 anni insieme alla quinta tranche del Ccteu 15 novembre 2019. 
    Secondo quanto scrive UniCredit in una nota dedicata
all'asta di domani, l'offerta netta negativa (sono 7 i miliardi
di Bot che giungono a scadenza) e un sentiment generale più
roseo sull'Italia, dopo il risultato delle elezioni europee,
dovrebbero incentivare la domanda. Nella stessa nota, l'istituto
prevede un rendimento in area 0,52%, in calo rispetto allo
0,594% dell'asta di fine aprile: sarebbe un minimo da fine
marzo.
    Più in generale, la seduta odierna vede volumi più sostenuti
rispetto a quelli di ieri, su cui ha pesato la chiusura delle
piazze di Londra e di Wall Street.
    "Il mercato oggi è più tranquillo, piatto. Dopo il violento
rally di ieri, gli investitori sono più restii a prendere
posizione. Mi aspetto che ci sia un po'di cautela da questo
punto di vista anche in vista dell'asta di giovedì", commenta
uno strategist. "Ormai, dopo le perdite della settimana scorsa,
buona parte del risarcimento è avvenuto".
   
============================ 12,40 ==========================
FUTURES BUND GIUGNO         146,21   (+0,11)  
FUTURES BTP GIUGNO          124,94   (+0,05)   
BTP 2 ANNI (MAR 16)     102,789  (-0,015)  0,813%
BTP 10 ANNI (MAR 24)   112,939  (+0,090)  2,983%
BTP 30 ANNI (SET 44)   111,647  (+0,207)  4,118% 
========================= SPREAD (PB)===========================
                                                 ULTIMA CHIUSURA
 
TREASURY/BUND 10 ANNI  119           117 
BTP/BUND 2 ANNI           77            76        
 
BTP/BUND 10 ANNI       164           163 
  livelli minimo/massimo            159,9-165,5   162,7-169,3   
BTP/BUND 30 ANNI       185           186
SPREAD BTP 10/2 ANNI                   217,0         217,4  
SPREAD BTP 30/10 ANNI                  113,5         113,7
===============================================================
    
    
 -  Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in
italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia