Intesa Sanpaolo, Bazoli galantuomo, sereno su caso Ubi - Messina

venerdì 23 maggio 2014 14:26
 

MILANO, 23 maggio (Reuters) - L'AD di Intesa Sanpaolo Carlo Messina é fiducioso che la magistratura faccia chiarezza sulla vicenda che ha coinvolto il presidente del Cds, Giovanni Bazoli, nel caso Ubi, vicenda che non mette in discussione il suo ruolo in Intesa.

"Bazoli è un galantuomo. Lo conosco benissimo, è una persona di moralità specchiata", ha detto Messina interpellato dai cronisti a margine di un convegno organizzato dall'Osservatorio dei giovani editori, sull'indagine della procura di Bergamo su Ubi che vede il banchiere indagato per ostacolo alle funzioni di vigilanza in qualità di presidente del consiglio direttivo dell'Associazione banca lombarda e piemontese che raggruppa alcuni soci della banca.

"E' l'uomo che ha contribuito a far si che Intesa sia la quarta banca in Europa per capitalizzazione di borsa".

A chi gli chiedeva se la vicenda Ubi possa avere qualche ripercussione sul ruolo di Bazoli in Intesa Sanpaolo, Messina ha risposto: "Penso che ci sia poco da chiarire".

"Poi, sulla vicenda in particolare, sono tranquillo che la magistratura farà il suo corso e definirá la posizione del professore Bazoli", ha concluso.

(Andrea Mandalà)

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia