Alitalia,se Air France vuole uscire esca,serve partner convinto-Messina

venerdì 23 maggio 2014 14:21
 

MILANO, 23 maggio (Reuters) - Se Air France vuole uscire da Alitalia, lo faccia; alla compagnia serve un partner industriale veramente interessato e non un socio che tentenna.

Lo ha detto l'AD di Intesa Sanpaolo Carlo Messina, sottolineando che è prematuro parlare oggi di eventuali soluzioni tecniche per l'ingresso di Etihad dato che bisogna ancora capire quali siano le intenzioni della compagnia araba sul negoziato in corso.

Gian Maria Gros-Pietro, presidente del cdg di Intesa SP che è azionista e creditrice di Alitalia, ha aggiunto che non gli risulta che sia ancora arrivata la lettera di risposta di Etihad.

"Air France è un partner. Avevamo creato un'operazione finanziaria finalizzata a farla entrare con l'aumento di capitale che avevamo sottoscritto tutti. In realtà poi ci hanno lasciato in mezzo al guado", ha detto Messina.

Adesso "se vuole può uscire. Se esce, uscirà. Ho cercato in tutti i modi di portarla dentro, farà le sue valutazioni. D'altra parte credo che qui serva un partner industriale, uno che voglia comprarla veramente, non uno che tentenna. Non è questione di condizioni dure o no: quando c'è la volontà, le condizioni per fare gli accordi si trovano".

Sull'ipotesi della creazione di una "bad company" che faciliti l'ingresso di Etihad nella compagnia italiana, Messina ha detto che: "E' prematuro parlare di qualsiasi soluzione che veda diverse società o diverse composizioni tecniche. Siamo ancora in attesa di capire come Etihad voglia procedere al negoziato".

(Claudia Cristoferi)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia