Intesa SP, ok CdS a definizione transattiva azione responsabilità BER Banca

venerdì 23 maggio 2014 13:32
 

MILANO, 23 maggio (Reuters) - Il consiglio di sorveglianza di Intesa Sanpaolo ha autorizzato la definizione transattiva delle azioni di responsabilità promosse contro ex amministratori e sindaci di BER Banca e contro l'ex direttore generale e AD dell'istituto romagnolo.

La transazione comporterà da parte dei soggetti contro cui è promossa l'azione di responsabilità il pagamento dell'importo complessivo di 2 milioni di euro, si legge nei documenti messi a disposizione sul sito web della banca.

I fatti si riferiscono all'attività svolta dagli organi sociali di BER Banca nel periodo 2007-2009. Ai componenti del Cda della banca viene contestato di non aver esercitato l'incarico con la dovuta diligenza contribuendo a determinare lo stato di dissesto. All'ex-AD e direttore generale, inoltre, viene contestato di aver commesso gravi irregolarità, di aver effettuato operazioni anomale nella gestione e direzione della banca e di non aver predisposto un efficiente sistema organizzativo e di controlli interni sulle principali aree d'affari.

L'azione di responsabilità fu promossa nel dicembre 2010 dai commissari straordinari di BER Banca. La titolarità dell'azione oggi spetta a Intesa Sanpaolo a seguita della chiusura della procedura di amministrazione straordinaria e dell'incorporazione di BER Banca avvenuta a fine 2012.

Gli abbonati Reuters possono leggere il comunicato integrale cliccando

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia