Telecom Italia, Generali pensa di uscire da Telco a giugno - Galateri

venerdì 23 maggio 2014 10:14
 

MILANO, 23 maggio (Reuters) - Generali pensa di utilizzare la finestra di giugno per uscire dal patto parasociale che riunisce i soci di Telco, primo azionista del gruppo Telecom Italia.

Lo ha detto il presidente del gruppo assicurativo, Gabriele Galateri, a margine del convegno organizzato dall'osservatorio permanente dei giovani editori.

"L'AD ha detto chiaramente che quando sarà possibile lo faremo", ha detto Galateri, rispondendo a una domanda sull'uscita di Generali da Telco a giugno.

"Penso che verrà utilizzata", ha aggiunto, ricordando che il mese prossimo c'è "una scadenza tecnica che però non permette un immediato smobilizzo della quota".

Gli accordi prevedono che l'annuncio della volontà di uscire debba essere dato entro giugno e che lo smobilizzo della partecipazione, conferendo al socio azioni Telecom Italia e debito corrispondente alla sua quota in Telco, avvenga entro i successivi sei mesi.

"L'obiettivo fondamentale è comunque quello di recuperare in tutti i casi la disponibilità delle azioni", ha concluso.

Telco, socio di Telecom con il 22,4% del capitale, è partecipata, in termini di diritti di voto, da Telefonica con il 46,18%, da Intesa Sanpaolo e Mediobanca con l'11,62% e da Generali con il 30,58%.

L'uscita di Generali, secondo azionista, comporterebbe lo scioglimento di fatto della holding.

  Continua...