Electrolux, lavoratori dicono sì ad accordo in referendum

giovedì 22 maggio 2014 16:38
 

ROMA, 22 maggio (Reuters) - I dipendenti del gruppo Electrolux hanno approvato oggi, con l'83% dei voti, il referendum sull'accordo tra azienda, sindacati e governo, riferisce oggi la Fim Cisl.

"Su un totale di 4.141 dipendenti tra operai ed impiegati presenti in azienda ed aventi diritto a votare, hanno partecipato al referendum in 3.368, esprimendo un parere favorevole all'accordo nella misura del 83,3%. In particolare i lavoratori che si sono espressi per il sì a Forlì sono stati il 74%, a Solaro l'84%, a Susegana l'81% a Porcia il 79%", dice una nota del sindacato metalmeccanico.

L'accordo, che è stato raggiunto la settimana scorsa dopo circa quattro mesi di trattativa, prevede di mantenere in attività i quattro siti italiani senza licenziamenti almeno fino al 2017 - anche con l'utilizzo dei contratti di solidarietà - riducendo al contempo il costo del lavoro.

L'intesa prevede anche il taglio del 60% dei permessi sindacali dal primo gennaio 2015.

Sul sito it.reuters.com le notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 

AGGIORNAMENTO

  • Italy
  • US
  • UK
  • Europe
Electrolux, lavoratori dicono sì ad accordo in referendum | Notizie | Società Estere | Reuters.com
    chart
  • FTSEMIB
    20,188.02
    +0.10%
  • FTSE Italia All-Share Index
    22,269.88
    +0.14%
  • Euronext 100
    969.01
    -0.22%